Quale antifurto per casa comprare per la massima sicurezza

su
Gnius
immagine al post Quale antifurto per casa comprare per la massima sicurezza

Scegliere quale antifurto per casa comprare è sempre una cosa complicata.
Ci sommergono di informazioni su tecnologie che però non sappiamo se possono esserci utili o meno,
per questo voglio fare un piccolo riassunto delle cose che non dicono nelle pubblicità,
così da capire meglio e scegliere quale antifurto per casa nostra è il migliore e il più sicuro.

quale antifurto per casa

Chi non ha mai avuto a che fare con la scelta di un antifurto per casa può esser sopraffatto da tutte le informazioni che i venditori danno,
a volte anche esagerando un po’ con i rischi e la pericolosità dei quartieri, pur di vendere il sistema di antifurto per casa più costoso che hanno.
Senza contare anche l’enorme quantità di marche di produttori di antifurto per la casa esistono in commercio.
Chi ha già subito dei furti in casa sa benissimo di cosa sto parlando.

Quale antifurto per casa indipendente

Se hai una casa indipendente, come una villetta o un casale, normalmente ha 2 zone che vanno monitorate,
il giardino e l’interno della casa.
Installare un antifurto perimetrale serve principalmente come deterrente per non avvicinare i ladri alla casa,
mentre l’antifurto all’interno della casa serve a proteggere i valori che possiedi, con lo scopo di far fuggire i ladri a mani vuote.
Vediamo quali sono i tipi di antifurto che ci aiutano a raggiungere questi risultati.

I sensori

Per il giardino avremo bisogno almeno di 2 tipi di sensori diversi, quelli a raggi infrarossi, per proteggere il perimetro,
e quelli di movimento o a microonde, per proteggere i punti di accesso.
I sensori a raggi infrarossi di un allarme per la casa sono, di solito, delle torrette che creano un reticolo di luci non visibili ad occhio nudo,
se una persona passa attraverso il reticolo la luce si interrompe e fa scattare l’allarme.
I sensori di movimento e a microonde invece misurano una variazione della zona monitorata, ma la zona non deve essere molto ampia, e se la variazione è sufficientemente grande fanno scattare l’allarme.
La protezione maggiore che si può chiedere ad un antifurto per la casa si ha con l’uso congiunto di questi 2 tipi di sensori, i raggi infrarossi per la parte perimetrale, i sensori di movimento o a microonde per le zone di accesso a casa, come porte o finestre.

Per l’interno della casa di solito bastano i sensori di movimento, installati nelle giuste posizioni riescono a far scattare l’allarme prima che i ladri facciano danni irreparabili.
Immaginate i sensori di movimento come delle lampade, dovete installarli nelle posizioni in cui illumino il più possibile la stanza,
senza lasciare in ombra le zone di passaggio, che anche se non hanno oggetti importanti, magari sono proprio quelle zone che una persona è costretta a percorrere per passare da una stanza all’altra.

La centralina

Per la quantità di sensori che devono essere installati la centralina di un antifurto per casa indipendente è il cuore del nostro sistema di protezione.
Fate il conto dei sensori necessari di un antifurto per la casa, minimi ma sufficienti, a proteggere sia l’esterno che l’interno della casa.
Di solito una centralina che gestisce 10 sensori non è sufficiente.
Per stare più tranquilli consiglio le centraline di antifurto per la casa modulari, quelle che hanno moduli esterni che permettano di aumentare il numero di sensori da controllare.
La centralina deve essere nascosta e di difficile accesso, altrimenti i ladri potrebbero disattivarla, e deve essere protetta da sistemi di interferenza, si chiamano jammer in gergo, e avere una batteria tampone in caso i ladri stacchino la corrente.

Quale antifurto per appartamento

In un appartamento scegliere quale antifurto per casa va acquistato è una cosa più semplice.
Un appartamento ha pochissimo perimetro, balconi o terrazzi di norma non hanno bisogno di essere controllati.
Per questo è sufficiente proteggere dall’esterno solo i punti di accesso, le porte e le finestre dell’appartamento.

I sensori

I sensori di un sistema di antifurto per un appartamento devono quindi controllare i punti di passaggio degli eventuali delinquenti,
quindi i più usati sono i sensori di movimento e i sensori a microonde.
Per stare tranquilli scegliete un sensore per finestra o porta, soprattutto se non sono vicini tra di loro.
Non affidatevi ad un solo tipo di sensore, ma dove potete usate 2 o 3 tipi di sensori diversi.
I topi di appartamento sono molto esperti e conoscono bene i punti deboli degli antifurti per casa,
per questo è bene aumentare il tipo di sensori, più difficoltà dovranno affrontare i ladri e meno saranno disposti a correre il rischio di essere scoperti.

La centralina

Dato che un appartamento non ha bisogno di un numero elevato di sensori da controllare,
la centralina di un antifurto per appartamento è di solito più economica.
Anche qui per scegliere quale antifurto per casa acquistare abbiamo bisogno di qualche cosa da sapere in più.
L’importante è che la centralina dell’allarme per casa abbia un sistema wireless, sia protetta da sistemi di interferenza
e che sia la centralina che i sensori abbiano una batteria tampone che duri qualche ora.
Ci sono tantissimi impianti di allarmi senza fili, e non è poi così difficile sceglierne uno adatto al tuo appartamento.
Questo è fondamentale perché i contatori della corrente delle case di un condominio stanno tutti insieme,
e la zona dei contatori è scarsamente protetta, quindi un ladro potrebbe facilmente staccare la corrente al vostro appartamento,
e se la centralina non ha una batteria che faccia scattare l’allarme in caso di assenza di corrente tutto l’impianto di allarme diventa inutile.

Approfondimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi