Cambiamenti ai vertici Intel dopo il flop di Spectre e Meltdown

su
Gnius
immagine al post Cambiamenti ai vertici Intel dopo il flop di Spectre e Meltdown

Cambiamenti ai vertici Intel dopo il flop di Spectre e Meltdown, cosa succederà?
Recentemente sono state scoperte gravi falle nell’architettura hardware dei processori Intel diffusi nel mondo nell’ultimo decennio.

Spectre e Meltdown
I difetti di progettazione e di funzionamento che li riguardano prendono il nome di Spectre e Meltdown ed implicano il potenziale furto di dati sensibili,
come, ad esempio, password, chiavi crittografiche e codici di accesso, dalla memoria di sistema dei dispositivi in caso di attacco da parte di malintenzionati.

Al momento, praticamente ogni tipo di smartphone e computer è vulnerabile.

I processori Intel in questione si trovano, infatti, in un gran numero di device di diversi produttori.
Qualsiasi sistema operativo, da Windows a iOS, da Android a Linux, è potenzialmente minacciato.
In buona sostanza, tutti possiamo diventare vittime di attacchi, ed i malintenzionati possono accedere alla memoria di sistema, che, invece, dovrebbe rimanere inaccessibile.

Flop Spectre e Meltdown

Dopo un flop di tale portata, quattro nuove nomine hanno avuto luogo ai vertici di Intel, di cui una è strettamente correlata alla sicurezza dei prodotti del marchio.
In altre parole, Spectre e Meltdown sono probabilmente all’origine di almeno due delle nuove nomine nell’organigramma del gruppo, al fine di garantire una maggiore sicurezza dei prodotti.

Il consiglio di amministrazione di Intel Corporation, società elettronica con sede a Santa Clara, in California,
ha promosso la dottoressa Ann B. Kelleher, in Intel dal 1996, al ruolo di Senior Vice President e Technology and Manufacturing General Manager.
Sarà la dottoressa Kelleher, d’ora in poi, ad occuparsi della qualità aziendale, dei servizi aziendali, della gestione dei fornitori e della soddisfazione del cliente.

Leslie S. Culbertson, in Intel dal 1979, è stata promossa alla posizione di General Manager ed Executive Vice President.
Il dottor Michael Mayberry, da oltre 30 anni in Intel, è diventato Senior Vice President, Direttore Tecnologico e Managing Director degli Intel Labs.
Nel ruolo di Senior Vice President e Chief Human Resources Officer, invece, abbiamo ora Matthew M. Smith, da 20 anni in Intel.

Approfondimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.