Il Pannello Solare Ohikia: La Rivoluzione Energetica

su
Gnius
immagine al post Il Pannello Solare Ohikia: La Rivoluzione Energetica

pannello-solare-ohikiaDa tempo si parla di risorse rinnovabili e sono varie le soluzioni trovate sino ad oggi per ricavare energia, limitare lo sfruttamento e l’inquinamento dell’ambiente e risparmiare sui costi. La strada resta ancora lunga, ma, nell’ambito dei pannelli solari, un grande passo avanti porta una firma tutta italiana: è il pannello solare Ohikia, progettato da Francesco Negrisolo, le cui caratteristiche superano alcuni limiti di questa tecnologia e ne fanno una fonte di energia pulita, economica e all’avanguardia per strutture abitative e piccole e medie imprese.

Più calore, più energia

Il pannello solare Ohikia è il primo capace di accumulare calore fino a 250°C grazie all’impiego di materiali a cambiamento di fase fisica, ad una meccanica avanzata e al sistema di specchi che “raddrizzano” la luce solare, qualunque sia la posizione dell’astro, e catturano l’energia diffusa anche nelle giornate in cui il cielo è coperto.

Con il pannello solare Ohikia il sole alimenta, riscalda e…raffredda

Con il pannello solare Ohikia, il calore viene immagazzinato in una batteria termica grande come un grosso frigorifero (personalizzabile secondo le esigenze): simili batterie esistevano già, ma quella Ohikia è alimentata da un liquido dalla formula semplificata, opera di Negrisolo. L’energia a disposizione può soddisfare abitazioni e imprese, fornire energia termica ed elettrica, produrre vapore industriale e persino alimentare sistemi di climatizzazione, il tutto in totale autonomia.

Approfondimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.