The legend of Zelda il gioco più famoso della Nintendo

su
Gnius
immagine al post The legend of Zelda il gioco più famoso della Nintendo

The Legend of Zelda è un gioco conosciuto da molti, apprezzato da tantissimi a partire dagli anni 80.
E’ diventato un Mito nel corso degli anni, occorre capirne il fenomeno perché ha davvero grande rilevanza.

The Legend of Zelda

Scopriamo le leggende e i miti di Zelda e del perché dopo 25 anni è ancora il gioco più venduto della Nintendo.

Leggenda & Mito di The Legend of Zelda

La leggenda appartiene al mito e The Legend of Zelda accorpa Mito e Leggenda.
Nasce per reinterpretare la cultura medioevale europea, erano gli anni 80 e il Giappone si rese protagonista di questa reinterpretazione.
Nintendo ebbe l’ardire di sfidate il tempo con questo gioco e il tempo stesso ha confermato il mito di tale intuizione.
The Legend of Zelda è diventato molto popolare anche grazie a gadget e grazie ad una persona che ha sviluppato tale idea insieme a quella dell’altro noto personaggio Nintendo
che era ed è Super Mario Bros, la mente dietro la Leggenda di Zelda è quella di Shigeru Miyamoto riconosciuto come uno dei più influenti game designer praticamente di sempre,
visto il successo ottenuto da Mario e Zelda non stupisce questa onorificenza anzi è più che giustificata!

La Creazione del Mito

Nell’idea di The Legend of Zelda Miyamoto seleziona delle scene precise, lo fa con arguzia, e dietro tale scelta vi è stata probabilmente la volontà di percorrere una strada precisa,
quella che portasse il game su una libertà di movimento nel gioco quasi totale, attraverso una visuale a volo d’uccello e poche, anzi scarse, eccezioni in orizzontale.
Un impostazione completamente differente da Super Mario che era basato su livelli, ma intuitiva per il Myth of Zelda.

Il Labirinto di Zelda

The Legend of Zelda

Uno dei fulcri di Zelda è quello dei frammenti della Saggezza spezzata in 8 parti, numero simbolico tra l’altro, e nascosta in 8 labirinti.
The Legend of Zelda è:
– Fascino
– Accattivante

Un idea che travalica il tempo

Un mito nel vero senso della parola, ma che si è saputo affermare dagli anni 80 fino ad oggi, anche grazie a gadget, pupazzetti e merchandising collegato,
ma il fulcro resta sempre il gioco e l’idea eccellente che vi è dietro.

[ssba]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *